Linear snc

Disaeratori-defangatori CLEANET

I disaeratori-defangatori Linear, componenti attivi del circuito idraulico per l’eliminazione sistematica e continua dell’aria e delle impurità in esso contenute, trovano la loro tipica apllicazione negli impianti di climatizzazione e di riscaldamento.

la loro elevata capacità di scarico dell’aria sino a microlivelli in modo totalmente automatico, trova consensi sempre più vasti presso gli applicatori del settore.

Componente attivo del circuito idraulico per l’eliminazione sistematica e continua dell’aria e delle impurità in esso contenute., trova la sua tipica applicazione negli impianti di climatizzazione e di riscaldamento. la sua elevata capacità di scarico dell’aria sino a microlivelli in modo totalmente automatico, trova consensi sempre più vasti presso gli applicatori del settore.

Durante il processo di separazione dell’aria, avviene inoltre per effetto meccanico, anche la separazione delle impurità in esso presente depositandole nella sua parte inferiore.

Una valvola a sfera posta nella sua estremità consente un agevola scarico delle morchiein esso depositate. l’acqua completamente disaerata e pulita dallle scorie, consente un funzionamento ottimale degli impianti evitando corrosione e rumorosità. Notevole beneficio ne trae inoltre il danneggiamento meccanico e gli indesiderati surriscaldamenti localizzati.

Principi su cui si basa il funzionamento
l’acqua presente nei circuiti di riscaldamento e condizionamento sottoposta a variazioni considerevolidi temperatura e di pressione, scorrendo lungo le pareti delle tubature si carica d’aria. Alcuni componenti del circuito (Giranti dellle pompe, passaggi attraverso le valvole di regolazione e quantaltro) contribuiscono ad aumentare la sua velocità di scorrimento in alcune punti dove il fenomeno di cavitazione è amplificato.

Il disaeratore-defangatore combina in sè l’azione di più fenomeni fisici. All’interno della sua struttura, una rete metallica in acciaio inossidabile dallle fitte maglie disposte a raggiera, fa si che l’acqua, per l’effetto della sua velocità d’entrata, assuma un moto vorticosoche facilita l’adesione dellle microbolle alla rete stessa. Il sommarsi di più bolle fra loro genere man mano bolle sempre più grandi che, per effetto dellla pressione idrostatica in esse contenuta vince la forza d’adesione alla rete e si libera verso la parte alta del munufatto dove, attraverso una valvola automatica di sfiato esce all’esterno del circuito. Le impurità in essa contenute, trascinate dal moto vorticoso, s’infrangono contro la rete precipitando nella parte sottostante. Una valvola a sfera, montata nell’estremità inferiore del disaeratore – defangatore ne consente una facile rimozione.

Applicazioni
Impianti di riscaldamento tradizionalli e a pannelli radianti. Refrigerazione e condizionamento dell’acqua.

Materiali
Tubo scordonato elettrosaldato in acciaio non legato, atto alla saldatura UNI 7091/72.

  Scarica i Disegni Tecnici   Scarica i PDF